Rc auto, trasferimento e risparmio

La “cara” assicurazione

Gli aumenti costanti e la maggiore offerta di garanzie accessorie fanno continuamente lievitare il costo delle polizze assicurative di RC delle autovetture. L’assicurazione RC d’altro canto è obbligatoria e le scadenze delle rate fisse e improrogabili, quindi come possiamo difenderci considerando che l’autovettura è il mezzo di trasporto più diffuso e quello maggiormente utilizzato almeno in Italia?

Personalizzazione della polizza

In molte famiglie ci sono spesso più di una autovettura con costi variabili a seconda dell’utente e la relativa personalizzazione dello polizze porta a prevedere premi più alti per i giovani che hanno meno esperienza, differenziarne il premio in basa al numero di chilometri percorsi e o la varietà di autisti che si alternano all’utilizzo del mezzo.

Internet e le sue potenzialità

Spesso e volentieri troviamo difficoltoso comprendere a pieno tutte le variabili e le opzioni di una polizza RC auto e siamo costretti ad affidarci alla esperienza dell’assicuratore che sa indirizzare il cliente verso la soluzione migliore per le sue necessità. Ma il premio da pagare manca ovviamente del confronto con altre proposte simili ed omogenee da parte di altre compagnie assicurativi.

Per questo ultimamente hanno avuto grande sviluppo l’acquisto di polizze sottoscritte attraverso la rete, grazie anche alla diffusione di portali che confrontano in simultanea diverse proposte tra le varie compagnie segnalando il miglior prezzo. Una variabile tra le tante da considerare, soprattutto in caso di sostituzione del veicolo riguarda il trasferimento della polizza.

Trasferimento della polizza

Il trasferimento di polizza può rivelarsi anche molto economico e molto semplice nella sua esecuzione; la sua economicità la riscontriamo nella continuità dei rapporti e nella semplicità di sottoscrizione, oltre a far risparmiare, in termini di denaro, il contributo obbligatorio al SSN che ogni polizza RC comprende ed in caso di rescissione viene trattenuto dalla compagnia cedente. Il trasferimento della polizza è abbastanza semplice nel suo svolgimento a patto di seguire alcune semplici regole.

Cosa bisogna fare

I documenti da consegnare sono la carta verde, il certificato e il contrassegno del veicolo assicurato, l’atto di alienazione del veicolo assicurato (vendita, rottamazione, esportazione ecc, oppure una attestazione del rivenditore d’auto che certifica che l’auto è ferma presso il suo piazzale in conto vendita) e il libretto del nuovo veicolo da assicurare.

In rete attraverso i portali delle assicurazioni, basta seguire i vari passaggi e prestare la massima attenzione nell’inserimento dei dati, soprattutto quelli del veicolo e della polizza. Il resto è tutto meccanicamente svolto dal sito e così si può provare anche contenere i costi, magari adeguando la polizza assicurativa alle nostre esigenze di guida che potrebbero essere modificate con il nuovo autoveicolo.

5.00